Se siete amanti dei vini rosati (o non lo siete mai stati ma volete dargli un'ultima chance) questa selezione di tre bottiglie fa al caso vostro.
 
- 1 bottiglia di Rosato di Nerello Mascalaese 2020 di Enotrio. Se vogliamo è il più classico ma dove la peculiarità dei terreni dell'Etna gli da decisamente una marcia in più. Come al solito fermentazione con lieviti indigeni, solfitazioni bassissime (23mg/l), chiarifiche naturali con il freddo invernale e nessuna aggiunta di altri prodotti enologici.
 
- 1 bottiglia di Primitivo Rosato  2019 di Oreste Tombolini. Un vero outsider pugliese che in questa 2019 ha messo in pista un grandissimo prodotto. Geniale e perfettamente bilanciato l'affinamento in barrique usate che gli da spalla ma non sapore di legno.
Un vino rosato che piacerebbe anche ai grandi palati.
 
- 1 bottiglia di Cabernet Carbon (PIWI) 2014 (!!!) di Marcel Josef. Lui lo vende come vino rosso ma in realtà quello che troverete nel calice sarà un rosato finissimo e profondo ma con soli 12%vol. Siamo in Piemonte, precisamente a Dogliani dove questo grande vigneron, in maniera totalmente naturale, produce vini unici, sempre differenti annata in annata.
Lo aprite e lo troverete un po' muto. Incomincerà ad esprimersi in maniera molto veloce dopo 15 minuti dall'apertura regalandovi grandi emozioni.
Se forse vi è sfuggito...ve lo ribadisco. Quest vino è del 2014 e il produttore lo ha messo in commercio nel 2021...

ROSATI, CON LE PALLE QUADRE

€ 79,00Prezzo